I giovani cattolici latino-americani vogliono impegnarsi nel sociale

chiesa-latinoamericana.jpgLa costruzione della civiltà dell’amore si realizza e si manifesta concretamente nell’amore verso Dio, verso la sua Chiesa e verso i poveri, suoi prediletti. E’ questa la sintesi del XVII Incontro Latino Americano di Responsabili Nazionali della Pastorale Giovanile, che ha avuto inizio Domenica scorsa e si è conclusa il 26 ottobre, nella Casa Famiglia dei Salesiani a Ypacaraí, nel Paraguay.

L’incontro, condiviso da più di 150 rappresentanti da tutti i paesi latinoamenricani, ha puntato i riflettori sulla condizione giovanile ne”attuale contesto del Continente latinoamericano, dove processi economici e socio-culturali imponenti stanno modificando il vissuto dei singoli e delle moltitudini.

“Noi siamo bravi quando si tratta di chiedere o protestare, ma a volte non siamo così bravi a generare alternative per il cambiamento sociale”, ha riconosciuto Michelle Rojas, responsabile della pastorale giovanile in Paraguay. 

L’incontro ha riproposto alcune parole-chiave che rappresentano punti di riferimento imprescindibili per ogni autentica pastorale giovanile: la formazione continua, personale e comunitaria; la testimonianza della fede resa attraverso una vita trasfigurata dall’incontro con Cristo; l‘impegno a sostenere in ogni forma i desideri di una società più giusta; il dialogo, inteso anche come partecipazione al dibattito sulle questioni politiche che interpellano l’opinione pubblica e le organizzazioni sociali ; la missione come orizzonte permanente dell’azione e della presenza della Chiesa nei diversi contesti;. l’opzione preferenziale per i poveri e gli esclusi come segno potente dell’amore di Dio per tutti gli uomini. [Fonte]

I giovani cattolici latino-americani vogliono impegnarsi nel socialeultima modifica: 2012-10-28T08:02:57+00:00da kattolika177
Reposta per primo quest’articolo